Trip4Tyria
a spasso per Tyria, Listed Fan Site - Sito Fan ufficiale
del MMORPG (gioco di ruolo online) Guild Wars

Le razze di Guild Wars 2

I Sylvary

Tanti anni fa, un soldato ormai stanco piantò uno strano seme nel profondo della giungla di Maguuma. Per secoli, il pallido albero è cresciuto, rami arcuati sopra la foresta, fino a quando - venticinque anni fa - è fiorito, ed i primi nati fecero la loro comparsa nel mondo. Furono seguiti dai loro fratelli, stagione dopo stagione di sylvari, con gli occhi spalancati di meraviglia e la ricerca di uno scopo in questa strana terra. 

Formati in principio dal Sogno che li nutriva prima del risveglio, i sylvari percorrono ora le terre di Tyria cercando avventura ed il loro posto nel mondo.

Lottando per bilanciare curiosità e dovere, brama con cavalleria e la guerra con l'onore. 

Il sogno aleggia ancora nelle loro anime, come un eco di un canto lontano. Attraverso di esso, possono sentire il fluire e rifluire della loro razza, percepire le connessioni empatiche tra tutti sylvari, e condividere scoperte e conoscenze, come l'acqua nella corrente di un fiume.

Hanno un profonda connessione con la terra e tutte le sue ricchezza, e sanno che tutte le cose che crescono e fioriscono sono i loro consanguinei. 

Guidati dagli insegnamenti scolpiti nella Sacro Tavola Ventari, hanno costruito una città all'interno della foresta e hanno creato una cultura che unisce il mistero della magia con la volontà di fare del bene, temprata nell'acciaio.

Ma non tutti i sylvari sono nobili, e non tutti i sogni sono piacevoli. Alcuni dei figli del Pallido Albero percorrono una via oscura, devoti agli incubi che ribollono sotto la superfice ed ai sussurri della luna oscura, baldorie scellerate e terribili segreti mormorati a mezzanotte. La Corte degli Incubi rifiuta le virtù dei loro consanguinei e cerca di attirare i Sylvari verso la loro sinistra filosofia.

Se non saranno fermati macchieranno il sogno con i loro atti oscuri corrompendo lo stesso Albero Pallido, condannando la nobile razza dei Sylvari ad un futuro di vizio e la corruzione. Nella battaglia tra Sogno e Incubo, il destino della razza più giovane di Tyria sarà deciso dagli eroi. 

I Norn

Originari del gelido nord - i Norn, una razza di eroi.

Questi possenti guerrieri mutaforma danno importanza, sopra ogni cosa, al valore individuale ed alla vittoria. Confidando esclusivamente nel potere dell'acciaio. 

I Norn non strisciano per elimosinare il favore degli dei. Venerano invece gli spiriti degli animali e da loro traggono la loro forza.

I Norn possono assumere la forma dei loro totem, animali sacri quali - l'orso, il leopardo delle nevi, il corvo imperiale, ed il lupo - ed attingere alla loro potenza ogni volta che scendono in battaglia; cosa che accade spesso. 

Cacciati dalle loro terre nel lontano nord dal drago di ghiaccio, Jormag, i Norn hanno scavato una nuova patria con le loro lame nelle gelide sommità delle Montagne Cimefredde. 

L'ombra del grande Drago di ghiaccio incombe su questi esuli orgogliosi, sebbene alcuni di essi i Figli di Svanir, lo venerino come sommo Totem. Un destino di sangue e brutalità attende questi traditori.

Sparsi in tutte le implacabili Cimefredde, i Norn vivono in città fortificate e rifugi di clan, come la grande sala Hoelbrak. 

Guardano con disprezzo ai governi delle altre razze poichè i Norn non seguono ma comandano. Nessun Norn si è mai inginocchiato davanti a un re o ad una regina e mai sarà.

Ogni Norn sa che solo i coraggiosi e i forti raggiungeranno l'immortalità. I vincitori saranno celebrati nelle storie e nei canti; i deboli dimenticati, sepolti dalle nevi del tempo.  

Questa è infatti la via dell'eroe, la via del Norn. 

I Charr

Il suono tonante dell'avanzata delle macchine da guerra incute terrore e paura nelle razze inferiori. Sono i Charr, e la conquista è il loro diritto di nascita. La razza dei charr è stata forgiata nel crogiuolo di una guerra spietata. E 'tutto quello che sono, definiti dalla guerra, la loro ricerca di dominio li spinge avanti, sempre in avanti. 

Il debole e lo stolto non trovano posto tra i Charr.

Molte generazioni fa, i charr hanno rovesciato la casta degli sciamani e ristabilito le antiche Legioni, il fondamento della loro cultura militare.  I Charr hanno voltato le spalle ai falsi dei e abbracciato l'industria, la creazione di grandi armi e macchine mortali ed inesorabili come gli stessi charr.

Usano ogni mezzo disponibile per schiacciare i loro nemici - che si tratti di un bombardamento, un agguato, o artigli e zanne. La vittoria è tutto ciò che conta, ottenuta con qualsiasi mezzo e ad ogni costo.

I charr si addestrano fin da giovani ad essere guerrieri. La loro società è organizzata in bande di guerra, le compagnie, e le quattro grandi legioni: la Legione della Cenere, la Legione del Sangue e la Legione di Ferro sono alleate, mentre i fanatici traditori nella Legione Fiamma cospirano contro tutti.  

Ascalon è la patria della possente Legione di Ferro ma, nonostante il dominio charr, è ancora una nazione in guerra.

Agendo all'esterno della massiccia Cittadella Nera, le tre legioni combattono contro i  ribelli umani, i fantasmi di una Ascalon ormai da tempo sconfitta, ed un tiranno della Legione della Fiamma che cerca di elevarsi allo stato di divinità.

Ai charr non sono mai mancati i nemici, e non vorrebbero che fosse altrimenti. 

Gli Asura

Possono essere piccoli di statura, ma questa razza sotterranea è composta da inventori mistici di gigantesco intelletto. 

Questi esseri incredibilmente intelligenti utilizzano le loro conoscenze e l'abilità con la magia e la creatività per affermare il loro dominio. Nel mondo degli Asura, non sono i forti che sopravvivono, ma i più astuti. 

Le altre razze credono di dominare in virtù del loro potere, ma sono degli illusi. E serviranno gli Asura, a tempo debito.

Scacciati sulla superficie di Tyria dai servitori di Primordus, il Dragodi Fuoco, gli Asura hanno creato una nuova complessa società nella vasta jungla di Maguuma concentrata in metropoli come la maestosa Ratasum. 

La vita degli Asura è basata sullo studio dell'alchimia Eterna, una onnicomprensiva teoria metafisica che analizzano nei loro grandi istituti di ricerca - il Collegio di statica, dinamica, e Sinergetica. 

Gli Asura utilizzano la loro abilità magiche per creare golem servitori, cancelli Asura, bacchette folgoranti, e altre invenzioni fantastiche. 

La loro cultura è organizzata, ma altamente flessibile - questi geni piccole spesso si riuniscono in gruppi di lavoro specializzati chiamati "krewes" per concentrarsi su progetti più grandi.

Gli Asura guadagnano stima e reputazione presso i loro simili mediante lo sviluppo, con successo, dei più disparati progetti e diventando i massimi esperti in qualche campo di studio arcano. 

Essi cercano costantemente di dimostrare la propria superiorità intellettuale, e per estensione, la superiorità della razza Asura. 

Chi sono i più adatti a governare Tyria se non gli Asura? Le razze più primitive e bellicose possono essere utili quando un asura ha bisogno di sollevare grandi pesi, ma è un errore supporre che la forza bruta possa garantire il potere.

Quanto si sbagliano. Come ogni Asura può facilmente spiegare, la padronanza della Alchimia Eterna equivale al controllo su Tyria. 

Chi può confutare tale logica? 

Gli Umani

La resistenza della nobile stirpe umana è stata testata più volte. Hanno pagato a caro prezzo la loro determinazione e libertà, ma il loro spirito rimane incrollabile. 

Dall'invasione di Ascalon da parte dei selvaggi Charr, alla catastrofico resurrezione del regno perduto di Orr dalle profondità del mare, la razza umana è stato martoriata e sopraffatta. Hanno perso la terra natia e le loro preghiere sono indirizzate a cieli ormai silenti. Oggi i figli e le figlie degli uomini hanno una sola patria- la nazione di Kryta, governata dalla regina Jennah. Tormentata da banditi e predoni centauri e dilaniata al suo interno da intrighi politici e tradimenti, la Guardia Serafina vigila su una terra travagliata. Solo attraverso il coraggio, la volontà e l'unità gli esseri umani potranno preservare la loro cultura e riuscire a risollevarsi nuovamente.

Per più di un centinaio di anni, le bandiere hanno sventolato sopra la città della Costa della Divinità, un'isola di civiltà e di pace in un mondo altrimenti caotico. In Ascalon, valorosi combattenti umani nella roccaforte di Falchi d'Ebano lottano per mantenere accesa la brace della resistenza contro la loro conquistatori Charr.

Giurano che un giorno riconquisteranno la nazione perduta, e che non potranno mai abbandonare le città dei loro antenati o perdonare i Charr, che hanno schiacciato gli antichi eserciti di Ascalon sotto stivali chiodati. 

La candela del genere umano si sarebbe spenta da tempo se non fosse per il coraggio e la dedizione degli eroi. Questi difensori del regno sono i migliori, ultima speranza della loro gente. Contro ogni previsione l'umanità prevarrà, sostenuta dalla fede nei loro dèi, la devozione alla loro regina, e il sogno di un futuro più luminoso per tutti. 

Saranno ancora una volta muraglia contro il nemico, dalla Costa della Divinità al Falco d'Ebano, non falliranno. 

5
Voto medio: 5 (3 voti)
ritratto di Cantus-Naturae

fatemi capire una cosa

fatemi capire una cosa va...le figure sulla destra saranno come si vedranno i personaggi su GW2 con quella grafica???

 Spero sia solo un caso perche se no un pelino di piu si potevano sforzare a fare la grafica migliore.... 

ritratto di admin

sono le immagini degli

sono le immagini degli screenshots ufficiali, a parte quelli degli Asura che credo siano bozze di modelli. Nel video sembrano più curati.

 

ritratto di Ailinen

Oo

Se Gw fosse un gioco a pagamento mensile potrei essere daccordo anche con te, ma non avendo un introito che fa pagare chi lavora per GW è ovvio che i mezzi siano meno di Aion o di altro gioco con canone mensile.

 

Aion è una favola, ma sicuramente ci sono molte persone che ci lavorano dietro, ma GW non ha un introito fisso come Aion...

 

Non bisogna scordarselo mai...

ritratto di Zorro

aion

Mi piace la suddivisione in razze, sono curioso di vedere se ci saranno, come oggi, le possibilità di personalizzazione delle caratteristiche fisiche.

 

PS: io ho un amico che gioca ad aion e, nonostante il canone e i mezzi a disposizione, il gioco si rivela poi mal strutturato, di difficile accesso e con indubbia propensione al farming e simili. sembra il seguito di wow

senza offesa per chi ama wow e simili, non l'obiettivo che vuole raggiungere gw

ritratto di TheManowar

Indubbiamente le risorse a

Indubbiamente le risorse a disposizione di gw2 non saranno quelle di aion, in quanto f2p, ma c'è anche un'altro fattore da considerare: anet ha già specificato che gw2 sarà un gioco facilmente gestibile anche da computer non proprio "estremi" come prestazioni; inoltre dal video sembra che gli ambienti siano comunque dettagliati in modo impressionante, e tutto ciò mi fa ben sperare.
ritratto di O Zimmy O

@Ailinen

Aion fà schifo. Non è minimamente paragonabile a Guild Wars. Io ti parlo da ex-player di Aion su server Ufficiali, non server shard con boost di exp.

 

Se paragoni Aion a Guild Wars sei proprio scemo.