Trip4Tyria
a spasso per Tyria, Listed Fan Site - Sito Fan ufficiale
del MMORPG (gioco di ruolo online) Guild Wars

Le missioni cooperative (Coop) di Prophecies (1 di 4 - Ascalon e Cimefredde Settentrionali)

Coop 1: Le grandi mura settentrionali

  1. Inizio della missione
  2. Filmato: avete 3 minuti per tornare indietro lungo il percorso blu
  3. fine della missione
  4. Kilnn Testibrie: portargli i 4 pezzi della sua armatura per completare il bonus
  5. I pezzi di armatura (nascosti sotto dei relitti)

Missione principale

Scopo della missione è individuare l'accampamento dei Charr. E' consigliabile essere almeno di livello 6-7 per intraprendere la missione. La missione primaria consiste nel raggiungere il punto 2 della mappa e scappare poi dai Charr che cercheranno di catturarvi seguendo la strada blu.

Durante il tragitto incontrerete dei boss charr. Il boss mistico può essere difficile da uccidere se nel gruppo non ci sono abbastanza personaggi in grado di infliggere danni.

Missione secondaria (extra)

La missione secondaria richiede di consegnare 4 pezzi di una armatura al fantasma di Kilnn Testibrie. Non è necessario parlare con il fantasma prima di raccogliere le armature.

Note:

  • può accadere, raramente, che uno dei pezzi di armatura non compaia, in questo caso non è possibile completare la missione secondaria
  • per guadagnare tempo, specialmente affrontando la missione in modalità difficile, saltare il filmato in 2 per guadagnare qualche secondo e portare almeno una abilità di corsa.

Coop 2: Forte Ranik

  1. Inizio della missione
  2. Armin Saberlin
  3. Gurn Blanston
  4. Il soldato da salvare
  5. Capitano Lormar
  6. Parti del trabocco
  7. Fine della missione

Missione principale

Scopo della missione è respingere l'avanguardia dell'esercito Charr a nord delle mura.

Per farlo i personaggi dovranno prima salvare un piccolo gruppo di soldati dall'assalto di alcuni Charr. I soldati li seguiranno quindi fino ad un muro diroccato a nord. La missione è poi piuttosto lineare, basta continuare lungo il percorso rosso fino a raggiungere il Capitano Lormar che attende vicino ad un trabocco (una macchina d'assedio) rinforzi per asaltare le mura e respingere i Charr.

Li vicino c'è un grosso gruppo di Charr e per proseguire i personaggi dovranno essere molto forti o dovranno recuperare i pezzi necessari a riparare il trabocco ed usarlo per distruggere il gruppo di Charr.

I pezzi di ricambio sono a breve distanza protette da alcuni gruppi di Charr, nascosti tra i resti delle fortificazioni (basta premere il taso ALT per evidenziarli).

Riparato il trabocco i personaggi potranno usarlo, tramite apposita leva, per distruggere il gruppo di nemici e proseguire.

Fatto qusto non resta che proseguire, sconfiggere un ultimo grosso gruppo di nemici ed affrontare un boss Charr.

Lungo la strada è presente un altro trabocco perfettamente funzionante, può essere utilizzato per uccidere quasi tutto il gruppo che blocca l'accesso alle mura. E' necessario fare attenzione, chiunque venga colpito dal colpo d'assedio (amici o nemici) sarà immediatamente ucciso.

La missione può risultare difficile per gruppi di livello basso (sotto il livello 11 più o meno) a causa dei mistici Charr che utilizzano "Cura area".

Missione secondaria (extra)

E' piuttosto semplice e non richiede di allontanarsi troppo dalla strada principale. Dopo averlo condotto fino alle rovine al punto 2 i personaggi potranno parlare con Armin Saberlin che chiederà loro di recuperare il figlio catturato dai Charr. Il soldato si trova in una prigione di fortuna al punto 4. Una votla liberato tornerà dal genitore e la missione secondaria sarà completata.

Note:

  • Al punto 3 i personaggi incontreranno Gurn Blanston un soldato che chiederà loro di consegnare un messaggio alla moglie (si trova subito fuori da ascalon), è una quest secondaria e potrà essere completata con calma in seguito.
  • Non è necessario che Gurn Blanston sia vivo per completare la missione secondaria. Per completare la missione in modalità difficile conviene quindi lasciarlo morire, salvare il soldato e lasciarlo tornare indietro.

Coop 3: Le rovine di Surmia

  1. Inizio della missione
  2. Prigionieri da liberare
  3. Breena Stavinson
  4. Portatori della fiamma, inizio della missione secondaria
  5. Tempio dei portatori della fiamma , fine missione secondaria
  6. Ponte elevatoio
  7. Leva del ponte elevatoio
  8. Fine della missione

Missione principale

Scopo della missione è la liberazione dei prigionieri rapiti dai Charr. Sarete accompagnati per gran parte della missione dal principe Rurik, mantenetelo in vita e vi sarà molto utile per affrontare i nemici.

La missione è piuttosto difficile, specialmente nella parte iniziale in cui alcuni mostri appaiono dal nulla e possono circondare facilmente il gruppo.

Cercate di mantenere sempre una superiorità numerica, magari con degli sgherri, e non avrete troppi. Seguite il principe Rurik e vi guiderà per quasi tutta la missione principale.

Dopo averlo liberato sarete seguiti da Erol, uno dei prigionieri, dovrete mantenere in vita anche lui ma, come elementalista, vi sarà piuttosto utile. Arrivati al punto 5 troverete un ponte elevatoio sollevato, dovrete percorrere un bel po' di strada per raggiungere la leva posta all'interno della fortificazione al punto 6 e aprire la strada al principe. Seguite la strada, evitando un grosso gruppo di Charr e raggiungerete facilmente gli ultimi prigionieri. Seguirà una battaglia con alcuni gruppi di Charr e la missione sarà completata.

Missione secondaria (extra)

Potrete prendere la missione secondaria parlando con Breena Stavinson al punto 3. Vi chiederà di distruggere il tempio della fiamma. Per trovarlo dovrete seguire un gruppo di Charr che trasportano un bracere con una scoppiettante fiamma mistica. Seguitene i passi ad una certa distanza e non affrontateli in combattimento. Seguiteli peer tutto il percorso giallo sulla pappa e raggiungerete il tempi odella fiamma.

Potrete attaccarli ed ucciderli tranquillamente solo dopo che avranno aperto al porta d'accesso al tempio.

Note:

  • vicino al punto 6 troverete uno dei monumenti necessari al completamento della quest "Città di Ascalon".
  • Non parlate con gli utlimi prigionieri liberati altrimenti potrebbero restare sul posto invece di aiutarvi nella battaglia ed essendo elementalisti preposti all'uso dei luoghi di potere sono piuttosto utili nel combattimento finale.

Coop 4: L' Accademia di Nolani

  1. Inizio della missione
  2. La leva per aprire il portone
  3. In questa area potrete trovare soldati dispersi
  4. Lo spettro guardiano del libro
  5. I boss Charr che assediano l'accademia
  6. Le porte della città di Rin (filmato)
  7. L'altare sacro
  8. Strada alternativa
  9. Fine della missione

Missione principale

Scopo della missione è liberare la città di Rin dalle forze Charr utilizzando il potere di un antico quanto mistico corno da guerra.

L' Accademia di Nolani è assediata da preponderanti forze Charr ed aprire le porte utilizzando la leva (2) è una tattica suicida a meno che i personaggi on siano di alto livello (vedi note).

La strada più semplice per proseguire è quella di uscire dal retro dell' Accademia per prendere alle spalle i Charr. Volendo è possibile portare con i Maghi della Fiamma semplicemente parlando con loro, sono elementalisti e benchè utilizzino solo Bengala posso essere molto utili.

Lungo il percorso che vi porterà dietro le fila dei Charr troverete alcuni soldati dispersi, vi seguiranno ed aiuteranno ad eliminare la minaccia Charr.

Portato l'attacco ai Charr (fate attenzione ai Boss) le porte si apriranno e Rurik si unirà a voi nella battaglia, assicuratevi che non muoia. In modalità difficile alcuni Charr tenteranno un'incursione nell'accademia, siate pronti a bloccarli.

A questo punto non resta che seguire il Principe fino alla fine della missione guardandogli le spalla e cercando di tenerlo in vita.

Missione secondaria (extra)

La missione secondaria consiste nel recuperare un antico tomo mistico da un fantasma (punto 4) e porlo su un altare sacro (punto 7 sulla mappa) protetto da soldati fantasma. La missione deve essere completata prima di liberare l'accademia dagli assedianti altrimenti il principe Rurik vi porterà oltre le mura.

I fantasmi sono guerrieri (in grado di interrompere in modalità difficile) e non morti, quindi danni sacri saranno molto utili per eliminarli.

Messo il tomo sull'altare parlate con il soldato fantasma che comparirà li accanto e avrete completato la missione secondaria.

Note:

  • La prima parte della missione è quella descritta nel racconto L'Accademia di Nolani contenuta nei Manoscritti di Guild Wars (facenti parte del manuale di Prophecies).
  • In hard mode i Charr che hanno occupato Rin potrebbero essere troppi per il gruppo ed il fatto che il Principe Rurik corra avanti come un esaltato non rende le cose più facili. Dopo aver varcato le porte della città prendendo la via alternativa (8 nella mappa) il Principe Rurik non vi seguirà e voi potrete recarvi indisturbati ad uccidere il capo delle forze di occupazione Charr e teminare così la missione.
  • Questa missione è spesso usata per farmare oro e materiali, in modalità normale e difficile, semplicemente tirando la leva ed aprendo le porte alle forze di invasione. Trappole, Assassini con forma d'ombra permanente e build similari consentono di uccidere velocemente un gran numero di nemici (tra i quali qualche boss) specialmente in modalità normale. Questo metodo è spesso usato per farmare oggetti della festa (quadrifogli, etc).

Coop 5: Il passo di Borlis

  1. Inizio della missione
  2. Le torce di segnalazione
  3. Barili di esplosivo
  4. Rornak Stonesledge
  5. Il drago dei ghiacci
  6. Le torce
  7. Fine della missione

Missione principale

Scopo della missione è condurre i rifugiati di Ascalon oltre il Passo di Borlis, controllato dai nani della Cima di Pietra.

La missione è piuttosto lineare ma non semplicissima, è infatti la pima missione con 6 personaggi e i nemici iniziano a farsi agguerriti. Per prima cosa i personaggi dovranno accendere tutte le torce di segnalazione (2) utilizzando una torcia che sarà consegnata alla partenza. Una volta fatto dovranno consegnare ad un soldato la torcia e proseguire. Per proseguire dovranno espugnare una fortezza dei nani e abbatterne il portone utilizando uno dei barili di esplosivo.

Proseguendo lungo la strada indicata, non resta che chiedere aiuto al re dei Nani , Jalis Martello di ferro e accendere per lui 3 grandi torce di segnalazione (6). Fatto questo la missione sarà finita.

Missione secondaria (extra)

La missione secondaria è ancor più lineare della principale. Il gruppo non dovrà fare altro che uccidere un Drago dei Ghiacci. Il primo passo è liberare un nano prigioniero Rornak Stonesledge, utilizzando uno dei barili di esplosivo per aprire la porta della sua prigione. Il secondo parlare con lui e abbattere una parete ghiacciata posta alle sue spalle (è un pinnacolo di roccia circondato da qualche giro di catena) con un altro barile di epslosivo.

Fatto questo i personaggi dovranno addentrarsi in una caverna di ghiaccio e, dopo aver affrontato qualche Dryder del Fuoco Ghiacciato, finalmente troveremo il nostro nemico.

Coop 6: La porta dei ghiacci

  1. Inizio della missione
  2. Ingegneri della Cima di pietra
  3. Ronark Stonesledge
  4. Ballista
  5. Piani segreti
  6. Meccanismi della porta di Ghiaccio
  7. Fine della missione

Missione principale

Scopo della missione la distruzione delle difese della Porta di Ghiaccio e l'apertura della stessa per consentire la fuga dei rifugiati di Ascalon.

Per farlo i personaggi dovranno distruggere alcune balliste (uccidendo gli ingegneri che le manovrano) ed infine azionare i meccanismi che permettono il sollevamento della grande porta.

La missione è piuttosto difficile specialmente a causa della presenza dei Cavalieri Dolyak, mistici estremamente efficienti, specialmente se in coppia. Il gruppo deve essere in grado di infliggere molti danni per poter uccidere i Cavalieri e spesso sarà fondamentale, in particolar modo nella missione secondaria, attirare alcuni nemici.

E' inoltre necessario fare molta attenzione all'area in cui si abbattono i colpi delle balliste poichè possono infliggere danni decisamente elevati e difficilmente riducibili con le armature di basso livello.

Arrivati alla porta difesa dalle 2 balliste, subito dopo un ponte di ferro, prima di uccidere gli ingegneri assicurarsi di aver ripulito l'area, in caso contrario le porte si apriranno facendo entrare una seconda ondata di nemici.

La parte finale è piuttosto rischiosa, i personaggi dovranno apire un primo meccanismo (6) e, portandosi dietro la leva d'attivazione, altri 3 meccanismi dello stesso tipo. I meccanismi sono difesi da un grosso numero di avversari e altri ne arriveranno via via che le leve vengono abbassate, è quindi necessario ripulire prima l'area e poi procedere con le dovute cautele. Specialmente in modalità difficile questa area è letale.

Se il Principe Rurick sarà ucciso la missione fallirà quindi non indugiate più del dovuto nel ripulire la zona degli ultimi meccanismi.

Missione secondaria (extra)

E' piuttosto lunga e discretamente difficile. Per prima cosa i personaggi dovranno liberare un nano prigioniero nelle caverne (3) e condurlo fino ad una ballista (4) in modo che possa apire le porte per raggiungere l'area 5 dove i personaggi dovranno recuperare i piani di una nuova quanto devastante arma d'assedio.

La strada dal punto 3 al punto 4 è piena di nemici quindi la cosa più saggia da fare è quella di ripulire prima il percorso dagli avversari per evitare che il nano venga ucciso impedendo il completamento della missione.

 

5
Voto medio: 5 (2 voti)
ritratto di Keba

Forte Ranik

Al posto della coop Forte Ranik è ravvigurata Rovine di Surmia
ritratto di admin

grazie della segnalazione,

grazie della segnalazione, corretto. Se non la vedi corretta premi F5 o Shift+F5 nel browser per aggiornare la cache.